KALANCHOE

kalanchoe

Al genere Kalanchoe, appartengono un centinaio di specie succulente, originarie del Madagascar facenti parte della famiglia delle Crassulaceae. Sono piante molto resistenti, caratterizzate da foglie e fusti carnosi che risultano ornamentali sia per il fogliame che per i fiori. Le Kalanchoe sono piante rustiche e sopportano bene la siccità ed anche temperature di pochi gradi sopra allo 0 °C. Sono utilizzate sia come piante d'appartamento che come piante da fioriera o da giardino roccioso.

Tra le specie più conosciute c'è la Kalanchoe Blossfeldiana, che è una pianta di piccole dimensioni con foglie carnose o infiorescenze portate in alto da lunghi steli. I fiori possono essere gialli, rossi, arancione e rosa. Il terriccio per il loro rinvaso deve essere realizzato con torba e sabbia in pari quantità in modo da ottenere un substrato soffice e drenante che non permetta ristagni d'acqua. Le irrigazioni devono essere tali da consentire l'asciugatura del substrato tra un intervento ed il successivo. La concimazione può avvenire una volta al mese utilizzando concimi ternari (NPK) solubili, sciolti nell'acqua d'irrigazione. Le kalanchoe sono molto resistenti alle malattie e ai parassiti; particolare attenzione si deve comunque porre nell'evitare i ristagni idrici (che possono comportare la marcescenza delle radici o del colletto) ed alle cocciniglie (che possono essere debellate spennellandole con olio di vaselina).

pianta da fiore kalanchoe