ORIGANO

Descrizione

L'origano (Origanum) è una pianta tipicamente mediterranea, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae (labiate) se ne conoscono circa 50 specie ma le più conosciute sono l'origano comune (Origanum vulgare) e la maggiorana (Origanum majorana). Il Suo nome deriva dal greco e significa montagna. E' un arbusto perenne che può raggiungere i 40 cm di altezza, costituito da molti rametti con foglioline di forma ovale arrotondata. Vive in pieno sole e in estate produce piccoli fiorellini di color rosa riuniti in infiorescenze a forma di pannocchia. La pianta emana un forte aroma che è apprezzato nella cucina meridionale ed in particolare sulle pizze. I principi attivi che danno origine all'aroma e alle sue proprietà salutistiche sono principalmente i fenoli (Timolo e Carvacrolo) e gli oli essenziali. Queste sostanze sembra conferiscano alla pianta proprietà antisettiche, analgesiche, espettoranti e toniche.

Coltivazione

La coltivazione dell’origano nei nostri climi può essere effettuata sia in giardino che in vaso. La sua origine mediterranea impone che la coltivazione sia effettuata in pieno sole e, nel caso si adottino vasi questi saranno di ampie dimensioni riempiti con terriccio leggero e drenante. In particolare si potrà miscelare il 60% di torba o terriccio con il 40% di materiale inerte che consente un buon drenaggio dell’acqua in eccesso. Durante la crescita l’origano va irrigato con regolarità ma senza creare condizioni di eccessiva umidità; si provvederà inoltre a concimare una volta al mese apportando fertilizzanti complessi solubili, sciolti nell’acqua d’irrigazione. Nel corso della coltivazione in vaso, per uso domestico delle foglioline, è preferibile ricorrere alla cimatura dei rametti che stimolerà la pianta ad emettere sempre nuove foglioline fresche.