Guida - L'orto sul balcone

Occorrenti

Preparazione vascone Di Meo RemoLe nostre piantine Hobby Orto, il vascone di coltivazione con il suo serbatoio d'acqua,un innaffiatoio, una vanghetta, un rastrello, un sacco di argilla espansa, 160 litri di terriccio, 0,5 kg di concime organico, un foglio di tessuto non tessuto

Prima fase

La scanalatura nel fondo del vascone viene riempita con uno strato di Argilla espansa. L'argilla espansa è un materiale granulare inerte molto stabile che non rilascia sostanze tossiche. L'argilla, oltre a mantenere umido e fresco il terreno, ha un'effetto drenante grazie alla macroporosità di cui è dotata che garantisce il deflusso dell'acqua evitando così alle piante il marciume radicale causato dai ristagni idrici.

Seconda fase

Sullo strato di argilla si applica un foglio di un materiale filtrante sintetico detto “Tessuto non Tessuno”. Il tessuno non tessuto è un materiale traspirante che, pur lasciando passare aria e acqua indispensabili per un'ottimale crescita della piante, impedisce che il terriccio vada a finire sul fondo del vascone compromettendone il funzionamento irriguo. Con il tessuto non tessuto si possono inoltre avvolgere la piante per proteggerle sia dal freddo invernale che dal polviscolo atmosferico causato dall'inquinamento (fenomeno che può verificarsi nei balconi delle grandi città)

Terza fase

Il vascone viene riempito con una miscela di torba e terra. La torba è un materiale organico che deriva dalla decomposizione di alcuni muschi (detti sfagni) in ambiente freddo ed umido.
La Torba essendo soffice e fibrosa rende il suolo meno compatto, consentendo un buon drenaggio ed ha una buona capacità di ritenzione dell'acqua.

Quarta fase

Prima di procedere alla piantumazione è necessario fertilizzare il terreno con un concime organico naturale (ad.es. Il letame) o con un concime di sintesi a lenta cessione.
Con un rastrello si distribuisce in profondità il concime, si frantumano le zolle più grandi e si livella il terreno.

Quinta fase

E' ora il momento di procedere all'interramento delle piantine aiutandoci con una piccola vanga. Le specie da coltivare variano a seconda della stagione (in primavera insalate, pomodori, melanzane, peperoni, zucchine ecc..) in autunno ( cavoli, broccoli, insalate, radicchio ecc..). Il vascone può contenere da 6 a 15 piantine a seconda dell' ortaggio che si decide di coltivare.
Terminata la piantumazione si bagna per assestare il terreno intorno alla piantine.

Sesta fase

Con l'innaffiatoio si riempie il serbatoio di Acqua del vascone che ha una capacità di 6 lt e che permette una totale autonomia in termini idrici che varia dai 7 ai 15 giorni a seconda della tipologia di piante usate e della stagione. L'acqua dal fondo del vascone sale grazie ad un fenomeno di risalita capillare; in questo modo non si bagna la parte aerea della pianta riducendo così la possibilità di insorgenza delle malattie fungine favorite dalla presenza di acqua sulle foglie .

Settima fase

Durante il ciclo di coltivazione la bagnatura è assicurata dal serbatoio del vascone . Per quanto riguarda la concimazione si può diluire all'acqua di irrigazione ad interventi cadenzati un concime organico liquido. Ogni tanto si consiglia di zappettare la terra intorno alle piante per arieggiare meglio il terreno.
Dopo un tempo variabile a seconda della stagione e della specie coltivata si può iniziare a raccogliere ciò che abbiamo piantato. Buon lavoro!

Acquista il vascone

Coltiva le nostre piante aromatiche direttamente a casa tua col pratico vascone.

Vai all'e-shop
Coltivare aromatiche
Coltivare Peperoncini
Coltivare Insalata
Coltivare Pomodoro